Tradizione unita a slancio e lungimiranza

Tradizione unita a slancio e lungimiranza

Pubblicato: 31.12.2019

L’onesta autoriflessione, unita alle nostre pluriennali esperienze, ci indica chiaramente quali progetti, iniziative, idee e decisioni in materia di risorse umane hanno funzionato bene e quali un po’ meno bene o per nulla in passato. Con un bagaglio di “lezioni apprese”, un approccio ad hoc e collaboratori qualificati, forgiamo il nostro futuro con slancio, lungimiranza e rispetto della tradizione.

Nella giusta direzione
Da uno sguardo retrospettivo emerge che molto di quanto facciamo è ben fatto. Abbiamo ottimizzato e adeguato diversi flussi di lavoro e processi aziendali. Oggi siamo in grado di individuare con maggiore precisione le fonti di errore, di circoscriverle e quindi di porvi rimedio rapidamente. La vicinanza personale ai clienti e alle nostre sedi in tutta la Svizzera è per noi molto importante – la comunicazione è alla base di tutto.

L’affermazione come fornitore nazionale di servizi di facility management continua a presentare notevoli potenzialità. Il nostro principale ambito di attivitàsi sta sviluppando saldamente e la nostra azienda poggia su basi robuste.
Ciò è merito soprattutto dei nostri collaboratori che con grande impegno e un lavoro costante conseguono giorno dopo giorno prestazioni brillanti e aprono con slancio le porte del futuro alla nostra azienda. A loro va il nostro più sentito apprezzamento!

Con slancio e costanza
Questo slancio, che si accompagna all’ottimismo frutto dei molti anni di successi aziendali e a un’autentica continuità, ci permette di guardare al futuro certi delle nostre capacità.
Abbiamo avviato progetti (ETH Zurigo, lotteria all’aeroporto di Ginevra) e investimenti importanti per poter operare con successo in un contesto di mercato in rapida evoluzione.
Intendiamo continuare a incentivare anche i nostri collaboratori. Continueremo ad attribuire grande importanza alla formazione continua individuale anche in futuro.

Tradizione e rischi
I nostri investimenti offrono significative opportunità a lungo termine ma comportano anche dei rischi. Rigorosi accertamenti preliminari, un buon controlling di progetto e la messa a disposizione delle risorse necessarie sono aspetti fondamentali.
Da un lato vale il principio del “chi non risica, non rosica”, dall’altro si deve agire con consapevolezza dei rischi nell’interesse dell’azienda. Contiamo su un sano mix di ottimismo e cautela che finora ha dato risultati positivi e fa parte della tradizione di Honegger.

Con la giusta spinta dal passato siamo in grado di affrontare insieme con piacere le sfide che ci attendono.

In quest’ottica auguro a tutti noi un 2020 colmo di successi e di gratificazioni.

Stefan Honegger,
Consiglio d’amministrazione Honegger AG


 

chiudere