«Tenere il passo con i megatrend»

«Tenere il passo con i megatrend»

Pubblicato: 31.08.2019

Affermato e vincente da oltre 70 anni, è questo il gruppo Honegger. Eppure si trova immerso nel rapido mutamento dei tempi: ecco come il gruppo Honegger affronta i tre megatrend della digitalizzazione, globalizzazione e demografia, mantenendo saldamente la propria posizione.

Il mondo è sempre stato soggetto a cambiati. Cambiamenti talvolta drammatici. Dai tempi della Seconda guerra mondiale niente è rimasto come prima. Anche per il gruppo Honegger molto è cambiato da quando è stato fondato più di 70 anni fa. Di conseguenza abbiamo dovuto adattarci più volte a nuove situazioni e sfide. Questo ci ha forgiato.

E oggi? Sono la digitalizzazione, la globalizzazione e lo sviluppo demografico della società a determinare l’attuale mutamento. Si tratta di megatrend che stanno cambiando il mondo e che mettono in subbuglio anche il nostro settore. Megatrend che per noi significano anche grandi opportunità.

Ben attrezzati per la digitalizzazione?

Presso Honegger, la digitalizzazione è connessa a temi come il Computer Aided Facility Management (CAFM), Building Information Management (BIM), Smart Cleaning, Internet of Things e la tecnologia dei sensori e la robotica. Da anni ci confrontiamo in maniera intensiva con la digitalizzazione, a cui è stata riservata un’attenzione particolare fin dall’avvio dell’era del computer. Ciononostante il tema della digitalizzazione è immancabilmente associato a incertezze, a preoccupazioni. Disponiamo di un know-how digitale sufficiente? Utilizziamo i nostri dati in modo efficace? Su quali tecnologie dobbiamo puntare? A che punto siamo rispetto alla concorrenza? La digitalizzazione richiede coraggio, disponibilità ad assumersi rischi, idee, comunicazione e guida. E – al momento opportuno – degli investimenti. Perché la vita punisce come sappiamo chi arriva troppo tardi.

Le gare d’appalto mondiali come nuovo stimolo

Anche l’accesso a importanti segmenti di mercato in Svizzera pone Honegger di fronte a nuove sfide. L’acquisizione di servizi di facility management e facility service avviene sempre più spesso tramite una procedura di appalto internazionale gestita a livello centrale all’estero. Qui Honegger punta sulla cooperazione, creando partnership con fornitori di facility management che operano a livello globale. Per proseguire sulla strada intrapresa, anche in questo caso stiamo investendo somme considerevoli nell’ampliamento delle nostre risorse gestionali.

Un’enorme lacuna nel reclutamento

Le cifre attuali dell’economia svizzera mostrano che anche in futuro non potremo riposarci sugli allori: nei prossimi 10-15 anni, più di un milione di persone in Svizzera usciranno dal mondo del lavoro per motivi di età. Tuttavia, secondo gli scenari dell’Ufficio federale di statistica, nello stesso periodo ci saranno solo circa 500’000 nuovi ingressi nel mercato del lavoro. Tutti i settori dell’economia dovranno affrontare l’enorme sfida colmando questa lacuna. Già oggi nella fase di reclutamento facciamo in parte fatica a trovare personale adeguato. Un problema che si accentuerà ulteriormente nei prossimi anni.

Fondamenta solide in un mondo che cambia rapidamente

Oggi tutto cambia più velocemente di un tempo? Probabilmente sì. Noi come azienda e i nostri collaboratori dobbiamo quindi fare ancora di più per tenere il passo con lo sviluppo. Tuttavia, le nostre fondamenta sono solide e durature. Un canone di valori stabile che la famiglia di imprenditori ha sempre vissuto in modo esemplare, come oggi nella persona di Stefan Honegger. Si tratta di valori come il rispetto, la qualità e la cooperazione con i nostri collaboratori e clienti. Così come il ragionare a lungo termine e l’agire in modo sostenibile. I valori di un’azienda familiare di terza generazione con 70 anni di storia di successi.

Autore: Ariste Baumberger, CEO Honegger SA

chiudere