«Garanzia della qualità 2.0: l’esigenza di qualità rimane immutata»

«Garanzia della qualità 2.0: l’esigenza di qualità rimane immutata»

Pubblicato: 31.07.2019

Presso la Honegger/Cabiancardi SA la garanzia della qualità ha avuto da sempre un ruolo importante. Una app appositamente sviluppata garantisce oggi un controllo sistematico e una valutazione agevole del livello di qualità, consentendo un miglioramento continuo.

Fin dalla fondazione dell’azienda, che risale a oltre 70 anni fa, vengono svolti presso Honegger, e ance Cabiancardi, dei controlli della pulizia e viene quindi verificata la conformità dei servizi. Nell’ambito della certificazione ISO 9001 del maggio 1997, la garanzia della qualità è stata istituzionalizzata nel gruppo Honegger. I controlli della qualità vengono pianificati, eseguiti e verificati sulla base del cosiddetto ciclo di «Deming» e vengono definite misure corrispondenti. Il «ciclo di Deming» è un modello che descrive le quattro fasi di un ciclo iterativo di risoluzione dei problemi (pianificare, fare, verificare, agire). Il ciclo costituisce una delle basi della norma ISO 9001 e intende promuovere il processo di miglioramento continuo (PMC).

La garanzia della qualità è qualcosa in più dei controlli di qualità

Chi pensa che si tratti esclusivamente di controlli della qualità si sbaglia. La garanzia della qualità inizia già nella fase di offerta. Come parte dell’analisi delle esigenze, Cabiancardi accerta prima le esigenze di qualità del cliente e può quindi rispondere in modo ottimale alle sue richieste individuali. Inoltre, per ogni incarico vengono selezionati i dipendenti ottimali e viene stabilito l’uso dei macchinari e dei prodotti chimici appropriati.

La digitalizzazione facilita la garanzia della qualità

Mentre in passato la pianificazione dei controlli e la procedura di rapporto e documentazione venivano effettuate in forma cartacea mediante moduli di controllo, oggi si ricorre a mezzi ausiliari digitali. Dal 2006, Cabiancardi utilizza per i controlli della qualità una app appositamente sviluppata. I responsabili possono documentare i controlli direttamente sul proprio smartphone. I risultati vengono trasmessi in tempo reale al sistema ERP e consentono rapide valutazioni sul livello qualitativo. I dati raccolti possono essere valutati con pochi clic del mouse e servono come base di riferimento per la definizione delle misure di ottimizzazione. Questo garantisce un processo di miglioramento continuo.

Pianificato in modo sistematico ed eseguito sul posto

Ai tempi della fondazione dell’azienda, la prassi prevedeva che i controlli negli immobili venissero effettuati a discrezione degli addetti ai controlli. Oggi non è più così. All’inizio dell’incarico, i controlli vengono pianificati in modo sistematico e gli addetti ai controlli vengono istruiti quotidianamente da un apposito software sui controlli da effettuare nei rispettivi immobili. I controlli stessi vengono poi svolti direttamente sul posto, all’interno dell’immobile. Nonostante i progressi tecnici e le nuove possibilità di cui dispone il nostro settore, è evidente che le ispezioni visive o microbiologiche possono essere effettuate solo in loco.

La garanzia della qualità nel futuro

Il rapido progresso della digitalizzazione (tra le altre cose nella tecnologia dei sensori) ci permetterà in un prossimo futuro di sviluppare altri strumenti finalizzati alla garanzia della qualità. La trasmissione automatica dei dati consente ad esempio di trarre conclusioni sulla qualità nell’immobile. Un esempio: Honegger/Cabiancardi sta attualmente realizzando un progetto pilota con 60 macchine nei più svariati immobili in tutta la Svizzera. Queste macchine sono dotate di tracker GPS. Non appena i parametri predefiniti scendono al di sotto o superano il limite di tolleranza, il rispettivo responsabile cliente riceve un’informazione corrispondente sul proprio smartphone. Questa informazione può essere:

  • l’inizio della pulizia non è stato rispettato;
  • la fine della pulizia non è stata osservata;
  • il tempo di funzionamento della macchina non è stato rispettato;
  • è stato rilevato un difetto alla macchina.

Tutte queste informazioni consentono al responsabile cliente di riconoscere eventuali scostamenti della qualità e di avviare delle misure immediate. È quindi paragonabile ad un sistema di allarme precoce. I nuovi sviluppi tecnici vengono costantemente verificati dal nostro reparto specializzato. Perché solo con processi e mezzi ausiliari innovativi e moderni possiamo essere all’altezza della nostra immutata esigenza di qualità elevata e soddisfare quindi anche le aspettative crescenti dei nostri clienti. E questo ci consente inoltre di rendere la garanzia della qualità ancora più efficiente, tempestiva e trasparente.

 

Autore: Heribert Marchon, responsabile Management Qualità

chiudere