Risparmiare acqua significa anche risparmiare energia

Risparmiare acqua significa anche risparmiare energia

Pubblicato: 01.07.2018

Un bene di particolare valore è l’acqua calda. Il risparmio idrico infatti presuppone soprattutto una limitazione dei consumi di acqua calda. Ma per fortuna ci sono altre alternative a una doccia fredda. Con i regolatori di portata a getto per doccia e rubinetti non solo proteggete l’ambiente bensì riducete anche i costi di riscaldamento.

A tutti gli amanti della doccia calda: potete fare la differenza! Tutti sappiamo che l’acqua è una risorsa preziosa. Hansueli Meer, responsabile di progetto e tecnico di impianti sanitari presso Cabiancardi, precisa che «è in particolare l’acqua calda ad essere una fonte pregiata», infatti 18% del consumo energetico domestico è destinato al riscaldamento idrico. Dunque risparmiare acqua conviene in particolare quando si consuma acqua calda, ovvero quando si lavano le mani, ci si fa la doccia oppure si lavano i piatti o i vestiti.

Il consumo idrico pro capite è calato

Oggigiorno la priorità è risparmiare acqua calda, anche perché negli ultimi 30 anni il consumo totale di acqua si è notevolmente ridotto, passando dagli allora 400 litri pro capite giornalieri agli odierni 300 litri (economie domestiche di tipo privato, commercio, industria). Hanno contributo a tale calo la diffusione di elettrodomestici più sostenibili, la sensibilizzazione dell’opinione pubblica nonché un utilizzo dell’acqua nell’industria nettamente più efficiente (va detto però che gran parte del consumo idrico viene registrato nella produzione estera). Ci sono comunque ancora molte cose da migliorare.

Risparmiare acqua calda

L’appello è rivolto non a caso soprattutto a coloro che alla vasca preferiscono la doccia: più della metà (il 56%) del consumo di acqua potabile in Svizzera va ascritta alle economie domestiche di tipo privato e alle piccole aziende, di questa metà oltre un terzo è da ricondurre all’igiene personale. Hansueli Meer cita a questo punto due semplici ma non meno importanti accorgimenti volti al risparmio:

Installare bulbi doccia a risparmio

Non c’è bisogno di finire col far la doccia fredda: i bulbi doccia a risparmio riducono il flusso dell’acqua consumata durante la doccia da circa 15 litri al minuto ad assai meno di 10 litri al minuto. In tal modo si consuma nettamente meno acqua calda senza ridurre il tempo sotto la doccia. I bulbi doccia sono omologati e risultano facilmente installabili.

Regolatore di portata a getto per rubinetti

I regolatori di portata a getto riducono il flusso dell’acqua che esce dal rubinetto. Semplicemente avvitati al rubinetto, diminuiscono il flusso dell’acqua consumata da circa 15 litri al minuto a meno di 8 litri al minuto.

Risparmiare acqua conviene

Risparmiare acqua (calda) va a beneficio non solo dell’ambiente bensì anche del portafoglio. Seguendo questi due semplici e modesti accorgimenti, un’economia domestica svizzera media risparmia CHF 60.– di costi idrici e CHF 120.– di costi di riscaldamento all’anno, in più fornisce un prezioso contributo alla riduzione dei consumi energetici.

Autore: Hansueli Meer, responsabile di progetto CAFM & Gestione dati e tecnico di impianti sanitari SSS

chiudere